poliflor, vertical green, flexiverde vydro, ascona
Flexiverde Vydro, Poliflor

FLEXIVERDE VYDRO® è il nuovo brevetto di Poliflor per la realizzazione di pareti verdi e giardini verticali di alta qualità.

Sistema Flexyverde Vydro®

Il sistema FLEXIVERDE VYDRO®, brevetto Poliflor, è costituito da sovrapposizione di tessuto non tessuto in Polipropilene 150g/mq con agugliatura in fibra vegetale, doppio geocomposito bidirezionale Rock PEC 35/35 e substrato tecnico in schiuma di poliuretano VYDRO® uniti mediante trapuntatura parallela discontinua con filo in Poliestere.
Nella parte sommitale del modulo è ricavata un’asola nel tessuto Rock PEC adatta ad ospitare la barra di fissaggio per il sostegno del sistema. A intervalli regolari la cucitura parallela è interrotta per permettere l’inserimento trasversale di ala gocciolante per l’irrigazione del modulo nonché di ulteriori barre di fissaggio per una migliore adesione alla struttura.
Il tessuto non tessuto con agugliatura in fibra vegetale viene opportunamente fessurato così da creare le tasche all’interno delle quali verranno inserite piantine in vasetto Ø8-9cm.

Spessore complessivo sistema senza essenza vegetali: 7-10 cm in base alla struttura impiegata.

Dimensions


Max-Width: 180 cm.
Max-Length: 10000 cm.
Thickness: 4 cm.

Parete verde Poliflor

Elementi del sistema:

  • Struttura portante per l’ancoraggio del sistema di verde verticale al muro da rinverdire, costituita da binari in acciaio zincato caldo del sistema MQ della HILTI, il cui pregio è di utilizzare esclusivamente componentistica standard reperibile in tutto il mondo presso la rete dei negozi HILTI.
  • Materassino FLEXIVERDE Vydro: Larghezza max 180cm x Lunghezza max 10m x spessore 4cm.
  • 40 piante/mq in vaso Ø8-9cm.
  • Impianto di irrigazione.
  • Lattonerie perimetrali.
  • Flessibile: straordinaria capacità adattiva ad esigenze progettuali.
  • Utilizzabile per esterni ed interni
  • Leggero
  • Struttura portante leggerissima.
  • Ampia varietà di specie disponibile
  • Immediato effetto estetico
  • Facilità di sostituzione in caso di deperimento delle piante sul singolo elemento.

SEQUENZA DI ASSEMBLAGGIO

Prima di procedere alla progettazione esecutiva e alla realizzazione del giardino verticale occorre rilevare alcune informazioni necessarie alla redazione di un report preliminare di cantiere.

1)Gli ingombri della parete oggetto dell’intervento prestando attenzione ad eventuali ostacoli di cui tener conto per la fase di progettazione (finestre, porte, difformità, variazioni di inclinazione, ecc)
2) materiali utilizzati per la costruzione della parete oggetto dell’intervento (cemento armato, mattoni pieni, mattoni forati, ecc.)
3)Eventuale presenza di travi o elementi architettonici utili all’installazione
4)Condizione del suolo ai piedi della parete oggetto dll’intervento
5)Eventuale presenza di canaline elettriche o tubi dell’acqua all’interno o all’esterno della parete oggetto dell’intervento
6)Condizioni di esposizione alle condizioni ambientali (distanza dal mare, vento, ecc.)
7)Per installazioni all’esterno: orientamento della parete ed esposizione (zone ombreggiate, zone assolate, ecc.)
8)Per installazioni in interno: presenza o meno di fonti naturali di illuminazione
9)Possibilità di allacciamenti idrici ed elettrici in loco